mercoledì 23 maggio 2012

Due parole su ciò che sta accadendo in questo periodo....

Certe volte non ci credo e mi rifiuto di vedere a che punto siamo arrivati (questo, vi avviso subito, sarà un post abbastanza pesante!!). Ma è questa l'Italia??? Si può vivere così? Ci si può alzare la mattina e non sapere se si verrà licenziati o meno? Io credo di no...
Non riesco a trovare un motivo per cui ci troviamo così. E' vero, per anni abbiamo vissuto al di sopra delle nostre possibilità, ma lo scenario che mi si apre davanti agli occhi giornalmente è da incubo. Le fabbriche chiudono, i negozi anche, migliaia di persone che non hanno più un lavoro, giovani (me compresa) che non sanno dove sbattere la testa o che lavorano per quattro soldi. Ma vi pare giusto?
Oltretutto un deficiente (menomato mentalmente aggiungo) una mattina si sveglia e si prepara un bell'ordigno artigianale da far esplodere davanti ad una scuola... oh ma che è??? 
Su in Emilia un bel giorno fa un terremoto di grado 5.9 e della durata di ben 17 secondi.... forse i Maya avevano ragione?? 
Ditemi qualcosa voi perchè io sono allibita....

15 commenti:

  1. è difficile affrontare questo periodo così brutto, non ci sono mai le parole giuste per descrivere quello che sta accadendo, stiamo andando proprio a rotoli, speriamo che sia solo un brutto periodo e che prima o poi il nostro paese possa rinascere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non voglio annoiare nessuno con questi discorsi xò mi dovevo sfogare in una maniera o in un'altra... speriamo bene :-)

      Elimina
  2. Io nonostante le apparenza frivilezze sono costretta a fare due lavori (in certi giorni lavoro tranquillamente 12 ore...) per tirare su mille euro e uno dei due lavori è a chiamata. Come se non bastasse vivo in una società malata che vede gli attentati come una cosa quasi normale. E nessuno si indigna mai. Io ogni mattina mi alzo chiedendomi se riuscirò a trovare nella giornata una qualsiasi cosa che mi dia la speranza di andare a dormire pensando che non sto buttando via la mia vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io nn ti vedo cos' frivola Alice, nonostante tu pubblichi con regolarità e i tuoi outfit rispecchiano molto il tuo buon gusto nn ci vedo sprechi o tutte cose firmate (come vedo in altri blog)... del resto la moda è anke questo e cioè sapersi vestire anke con poco, con la roba firmata sono bravi tutti!!

      Elimina
    2. Grazie Eva io sono molto fiera di me stessa. Te lo dico senza falsa modestia, sono contenta di me stessa quando riesco ad essere carina con cose da mercato!

      Elimina
    3. mi fa piacere, vorrei avere la tua stessa caparbietà!! Sei una tosta tu!

      Elimina
  3. Veramente si è giunti ad un punto in cui non pensaci a questa situazione è impossibile. Io devo dire che mi si stringe il cuore a pensare a tutti questi giovano che per l'assenza di un lavoro dignitoso sono costretti a rimandare una vita autonoma oppure vivere sempre con il pensiero della precarietà...davvero si dovrebbe fare qualche cosa invece di permettere a babbioni vari di avere due redditi da pensionato e da "professionista"....bhà...

    RispondiElimina
  4. Speriamo proprio in tempi migliori, anche se sembrano essere solo un'utopia al momento.
    Io incrocio le dita.

    Rouge and Chocolate Blog
    Rouge and Chocolate Facebook
    Rouge and Chocolate Twitter

    RispondiElimina
  5. guarda io sono in ansia perchè un cliente non si decide a confermare il contratto. passo più tempo a pensare a lui che al mio moroso (che comincia a diventare geloso!) fai tu!

    RispondiElimina
  6. guarda,il tuo pensiero è la fotocopia di quello mio...io non ho parole e non sò più cosa pensare,tranne che stà andando tutto a rotoli e che sono sicuramente nata nel momento sbagliato insieme a tutti voi...mah!!!
    P.S.grazie per essere passata dal mio blog e per il commento,come promesso sono accorsa da te e mi sono iscritta tra le tue follower con grande piacere.
    Buon week-end

    RispondiElimina
  7. Hai totalmente ragione, é una situazione critica e brutta....io spero che dopo questo brutto periodo ci sia qualcosa di buono, perché non se ne puó piú! baci :)

    RispondiElimina
  8. per la nostra italia non è affatto un bel periodo,e il terremoto non ha fatto altro che aggravare la situazione,che dire...speriamo che il futuro sia migliore,un bacio a presto.

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina