domenica 7 aprile 2013

Spendo (anzi spando) una parola in mia difesa....


Buondì... oggi voglio toccare con voi un discorso che mi preme affrontare in quanto riguarda uno "spiacevole" fatto accadutomi qualche tempo fa...

Come tutte ben sapete da qualche settimana stò dedicando alcuni post a delle creative in vista del Natale in modo da favorire (in periodi di crisi) il commercio hand made.

L'idea mi è venuta in seguito ad alcune richieste, da parte di queste ultime, di collaborare con il mio blog. Ora dato che qualcuna mi aveva contattato e mi faceva molto piacere ho pensato di contattare anche io qualche creativa per proporle di far parte di questo nuovo progetto. 

Specifico, ed in questo sono abbastanza veritiera, che ho proposto collaborazioni non ho preteso cose gratis!

Voi mi direte : " vabbè non c'è molta differenza" e io vi rispondo: "non è così!"

Tutte le creative con cui ho avuto il piacere di parlare sono state fin troppo corrette ed oneste ed essendo io una persona molto umile ho lasciato a loro carta bianca su cosa fare...

Tra loro c'è stata : chi mi ha proposto uno sconto del 50% sulla merce e sconto sulle spedizioni, chi mi ha offerto una creazione senza che io pagassi alcun che, chi mi ha semplicemente scontato le spedizioni a fronte di un mio acquisto (e poi mi ha sorpreso mandandomi un omaggio). Io non ho preteso nulla e credo che la mia umiltà sia stata ad ogni modo premiata e ne sono felice...

Voglio raccontarvi però cosa mi è capitato con una creativa da me contattata (chiaramente non farò il nome perchè sono una persona seria io...).

Da sempre commento e metto "mi piace" sulla sua pagina di fb quindi diciamo che non siamo del tutto estranee, la "signorina" alla mia domanda di collaborazione comincia a dare di matto e mi dice che sono una blogger "poco onesta" che per me è l'equivalente di un "abbastanza disonesta"  in quanto gli propongo di "recensire una sua creazione pretendendola in regalo".

Ora, se io ti scrivo "che mi piacerebbe collaborare con te e ti spiego tutto il bla bla bla della mia nuova rubrica e ti chiedo di mettermi a disposizione una tua creazione da recensire" non significa che tu debba per forza "regalarmi una tua creazione" puoi decidere tu cosa fare come hanno fatto le altre e anzi, sei persino libera di rifiutare, più pacifico di così davvero si muore.

Vi giuro che, se avessi potuto prevedere la sua risposta ed il resto della conversazione, gli avrei scritto per filo e per segno tutte le opzioni che aveva a disposizione compresa quella di rifiutare elegantemente la mia proposta.

Non c'è stato verso di zittirla, a nulla sono servite le mie risposte "non è come pensi", "scegli tu come comportarti in merito alla collaborazione", "mi dispiace che tu mi stia parlando in questo modo", lei ha continuato imperterrita dicendo che "stavo recuperando" e che "le altre opzioni sono state contemplate dopo la sua risposta negativa" e grazie tu mi insulti e io cerco di spiegarmi ma se sei ottusa e non capisci che è una cosa che fa comodo ad entrambe nessuno ci può fare una mazza!

La cosa che più mi ha infastidito, premetto che io me ne sono stata bella tranquilla, è che, nel dicendomi che sono una blogger "poco onesta", mi ha tanto decantato delle blogger da lei scelte che si sono proposte di partecipare ai suoi eventi in modo totalmente gratuito e che lei poi avrebbe provveduto ad omaggiare...

Ma allora ci sei o ci fai? 

Scusa io cosa ti stò chiedendo?? 


Concludo dicendo che mi ha davvero delusa, dopo questa "bassa esibizione" se prima avevo pensato di acquistare una sua creazione ora lungi da me questo pensiero... il peggio è stato suo. Io non scendo ai suoi livelli in quanto a maleducazione mi dispiace ma la cosa mi ha dato fastidio e non poco...


Voi cosa ne pensate? Avete mai avuto "disguidi" del genere? 

Aspetto di sentire la vostra campana....

29 commenti:

  1. Io non ho parole, sono allibita.
    Prima di tutto perchè collaborare tra di noi significa aiutarsi a vicenda, quindi non serve che una dia all'altra qualcosa, visto che una ci guadagna un bel post interessante e diverso e l'altra della pubblicità. Questo per me è già uno scambio equo, se poi una ha le possibilità e vuole ricompensare con sconti e pensierini è un di più che sceglie lei di fare, come giustamente ti è accaduto con alcune creative. Se una non può, non ha bisogno di fare una prosopopea ed insultare , esplica la sua perplessità e la sua impossibilità e la cosa si chiude li. Sarà poi a chi scrive l'articolo decidere se pubblicarlo o meno. Vabbè, non ci pensare nemmeno più di tanto, la gente è strana, vai a capirla, mah!!!Tu continua per la tua strada, alla fine non hai fatto nulla tranne proporre una collaborazione,se lei non ha capito è un problema suo. Tu sei brava, oneste e questa rubrica ci piace, quindi ignorala è cerca qualcuno dotato di neuroni funzionanti,oltre che di mani ingegnose.
    Buona giornata cara ;)
    kiss kiss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e cerca qualcuno (sorry) la e senza accento ...maledetta tastiera del cell :P

      Elimina
    2. Si infatti io non ci penso già più però un pò rode...

      Elimina
  2. no vabbè ultimamente la gente non sta bene...Lasciala perdere e continua sulla tua strada, sei stata anche troppo civile a darle spiegazioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo sò ma ho scritto questo post anche un pò per sfogarmi, sono una persona abbastanza dura ma semi viene dato del "poco onesta" ci rimango soprattutto male...

      Elimina
  3. Certe volte la gente si attacca a delle stupidate pur di fare polemica, in questo caso non aveva capito le tue intenzioni e invece di chiarire ha preferito polemizzare. Peggio per lei, ha perso una bella occasione per farsi pubblicità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sò che pensare... ma di un'aggressività assurda... mamma mia...

      Elimina
  4. Io sono sempre titubante per quanto riguarda le collaborazioni, o meglio, per chiedere collaborazioni e questo perchè ci sono aziende/persone che credevo che: richiesta di collaborazione=voglio della roba gratis.
    In realtà non è così, almeno nel mio caso e nemmeno nel tuo, da quanto ho potuto leggere.
    La brutta figura l'ha fatta lei, quando ci si accorge di aver fatto polemica per niente si chiede scusa, magari, perchè siamo persone civili (o almeno credo) e non credo che sia un'offesa incredibile proporre una bella iniziativa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero possa leggere questo post e magari ripensare alle cattiverie che mi ha detto...

      Elimina
    2. Purtroppo non tutti hanno la capacità di capire quando sbagliano e soprattutto l'umiltà per chiedere scusa:)

      Elimina
  5. Concordo con le altre, peggio per lei, poteva direttamente dirti le sue regole di collaborazione ed era tutto più chiaro per entrambe. Ricordati chi dice qualcosa agli altri, penso sia in primis la persona stessa ad esserlo ;)
    Un bacio! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero tutto vero! Magari ha avuto qualche brutta esperienza xò boh che ne sò...

      Elimina
  6. Non ci crederai ma è successa la stessa identica cosa anche a me. Non so se sia la stessa persona perchè (giustamente) non hai fatto nomi ma sentirsi dire "blogger poco onesta" non è stato piacevole nemmeno per me -.-"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti scrivo una mail e ne parliamo magari è la stessa... ;-)

      Elimina
  7. la scorsa domenica son stata contattata per una collaborazione,il contenuto del messaggio era molto chiaro,ed i toni molto gentili,ho fatto le mie valutazioni ed ho deciso di accettare,senza fare troppe domande e polemiche perchè non sono da me,la ragazza in questione era Eva,quindi se la proposta che è stata fatta a me era la stessa per l'altra blogger penso che non ci si possa lamentare del poco onesta semmai è stata molto chiara <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro!!! Magari fossero tutte come te... ;-)

      Elimina
  8. Per fortuna non ho mai avuto a che fare con persone cosi! Fin ora il massimo del disprezzo va a quelle aziende che dopo avermi contattata per prime, chiestomi l'indirizzo e di scegliere un prodotto da loro sito.....sono sparite, oppure quelle aziende sparite dopo aver comunicato loro che non recensisco campioncini! Ma la serietà dove sta?! bah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lascia stare... io di campioncini non ne voglio proprio sentir parlare!!!! Certe gente non ha un briciolo di cervello è inutile...

      Elimina
  9. Se una cosa non interessa,non si può semplicemente rifiutare ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evidentemente si preferisce anche insultare.. è una nuova moda...

      Elimina
  10. gli insulti mi sembrano un po' troppo...ma non ti poteva mandare qualche foto con qualche descrizione?

    RispondiElimina
  11. Posso immaginare quanto ti abbia dato fastidio, ma la maleducazione per molte persone è un'optional che si accompagna alla scarsa intelligenza!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ripeto ciò che ho scritto alle altre... magari avrà avuto qualke brutta esperienza...

      Elimina
    2. :) ciao. non ci conosciamo, ma mi permetto di spezzare, da creativa, una lancia in favore della controparte. Dietro l'handmade spesso c'è una persona che oepra da sola, che può "spendere" elergie e risorse decisamente inferiori a quelli di un marchio o un'azienda affermata. Ti porto la mia esperienza con il mondo delle bloggers. Tre i casi: quelle che hanno dimostrato professionalità, correttezza e onestà. Hanno ricevuto del materiale fotografica, hanno studiato la produzione, fatto delle domande pertinenti. Sono state rare, anzi. Rarissime. Il secondo caso raccoglie la maggioranza dei casi: ti arriva la proposta di un giveaway (illegale...) o di una collaborazione (modo molto elegante di definire il classico e proverbiale Do ut des: tu mi spedisci qualcosa che mi piace a tue spese e io ti dedico un aritocolo). Niente di scandaloso se non fosse che ormai ad aprire un blog ci si sta 30 secondi, e le + non sembrano avere chiaro che o hai dei numeri da offrire e dei contenuti di interesse, o non si capisce per quale motivo dovrei regalare di tasca delle cose per comparire su un blog aperto da 4 mesi in cui si conta a malapena un post a mese.... quando gentilmente fai loro notare la cosa, facendo una controproposta (scambio di visibilità reciproca)le + semplicemente si danno. capisci quindi che anche se esistono mosche bianche come te che si propongono di acquistare regolarmente gli articoli perchè realmente apprezzano la fatica e il lavoro che ci sta dietro, ecco che la massa di bloggers che paiono semplicemente interessate a portare a casa merce aggratis rovina anche la vostra reputazione. Il terzo caso forse è il peggiore: è quello di quelle che in qualche modo i numeri li hanno, ma difettano di serietà e professionalità. Per cui dopo aver ricevuto gli articoli desiderati, si fanno letteralmente desiderare.... Mesi per redarre un articoletto privo di anima e reali contenuti... o per inserire un paio di orecchini in un outfit. E la creativa che sollecita... onestamente non è una bella esperienza.
      quindi.
      Non conoscendoti, ripeto, non mi permetto di giudicare te. Semplicemente evidenzio come siate tante bloggers, e purtroppo che la maggiorparte di voi abbia comportamenti non correttissimi nei confronti delle handmaders... quindi magari la creativa in cui ti sei imbattuta non è a prescindere una brutta persona maleducata. Magari per lei stata la semplice goccia che fa tracimare il vaso... Spero che questo mio intervento non ti infastidisca, volevo solo dare un'altra prospettiva sul rapporto bloggers handmaders.
      Simona, alias Monilia Jewels

      Elimina
    3. Grazie per avermi risposto :-). Io credo tu abbia capito cosa intendo dire nel mio post, nessuno ha giudicato questa ragazza perchè non ha accettato la mia proposta (senza che ti stò a ripetere le varie varianti che ho contemplato su) ma per il suo comportamento. Capisco tutto ciò che dici cara, il mondo fuori è pieno di persone senza scrupoli e d ipocrite che farebbero i salti mortali per ricevere cose gratis per poi sparire per mesi e mesi. Però dai convieni con i miei pensieri sul fatto che uno l'educazione non se la dovrebbe mai scordare? Se lei mi avesse detto : "guarda non sono interessata perche..." oppure "non mi interessa" non sarebbe successo niente ma aggredirmi dicendomi che sono una persona "poco onesta" dai non è giusto...
      Io con le creative con cui ho collaborato sono stata sempre molto o onesta e umile e sono felice che tutte loro abbiano apprezzato i miei post scrivendomi dei commenti carini sotto e senza contare poi le visite che hanno ricevuto e conseguentemente gli affari che hanno fatto che poi, sicuramente non diventeranno milionarie grazie a me si sà, ma sono felice di aver in qualche modo contribuito...
      La creativa che si è comportata male si è persa una doppia occasione : quella di vendermi un suo prodotto (scontato o meno a me se una cosa piace me la prendo e la posto) e quella di avere un pò di pubblicità... fatti suoi...
      Ti ringrazio tantissimo per questo commento che hai scritto perché è bello "allargare le proprie vedute" e sentire "l'altra campana", io lo apprezzo molto... passo a trovarti sul tuo blog :-)

      Elimina
  12. Non ti curar di loro, ma guarda e passa!

    RispondiElimina
  13. ;) educazione prima di tutto ovviamente :) capitano però i 5 minuti di ordinaria follia :P
    magari avrà avuto i suoi ;)
    niente blog, sono troppo pigra ;)se hai voglia mi trovi su facebook ;)

    RispondiElimina
  14. Ciao Eva! Che bel nome che hai!!! ^_^ Grazie per esserti iscritta al mio blog! Ricambio con molto piacere!!!
    Leggevo il post e mi dispiace per questo disguido... molte volte non riuscendo a parlare a voce, e leggendo di sfuggita una mail, ci sono molte più incomprensioni che altro. :(

    RispondiElimina